List

Cosa si intende per Peer-review? Quali tipologie esistono? Come può questo processo influenzare il corpo delle evidenze? SCOPRIAMOLO INSIEME!


IL CONCETTO DI PEER-REVIEW

Con questo termine (in italiano tradotto in “revisione tra pari”) si intende quel processo attraverso il quale un articolo scientifico sottomesso ad una rivista, viene inviato a dei revisori che, secondo alcuni criteri, danno una loro opinione rispetto alla pubblicabilità o meno, fornendo preziosi consigli agli autori stessi su come poter migliorare il contenuto.

I criteri che generalmente i revisori tengono in considerazione durante il loro compito, sono (ma non soltanto):

  • Pertinenza del contenuto con lo scopo della rivista
  • Rigore metodologico e rilevanza scientifica
  • Originalità e rilevanza clinica
  • Adeguatezza delle argomentazioni e delle conclusioni
  • Chiarezza di reporting dell’interno manoscritto

Esistono più tipologie di peer-review, a seconda della cecità o meno degli attori coinvolti nel processo:

  • PR a singolo cieco: gli autori non conoscono i revisori
  • PR a doppio cieco: gli autori non conoscono i revisori e viceversa
  • PR aperta: non vi è occultamento

CHI SONO I REVISORI CHE SI OCCUPANO DELLA PEER-REVIEW?

I revisori che si occupano del processo appena descritto sono generalmente dei clinici e/o ricercatori esperti dell’argomento, del board editoriale della rivista o esterni, che offrono il loro servizio in modo gratuito. I revisori esterni vengono generalmente contattati dalla stessa rivista sulla base delle pubblicazioni effettuate nell’argomento che sarà oggetto di peer-review oppure possono essere in alcuni casi suggeriti dagli autori stessi del manoscritto sottomesso.


QUALI SONO GLI ESITI DEL PROCESSO DI PEER-REVIEW?

I revisori, una volta effettuata la peer-review, dialogano con l’editor della rivista al quale comunicano se secondo loro l’articolo dovrebbe essere:

  • Accettato (con o senza revisioni editoriali)
  • Revisionato dagli autori rispetto a specifici punti prima di una decisione definitiva
  • Rigettato

COME PUÒ LA PEER-REVIEW INFLUENZARE LA QUALITÀ DELLE EVIDENZE PRESENTI IN LETTERATURA?

Abbiamo capito che la peer-review costituisce il “filtro” che dovrebbe garantire che solo gli articoli migliori vengano pubblicati.

Ad oggi però, le stime ci dicono che di tutta la letteratura prodotta, solo il 6-7% sono #evidenze scientifiche di alta qualità.

Come mai succede questo, se la peer-review dovrebbe costituire un filtro di garanzia?

Le motivazioni possono essere molteplici:

  • Peer-review spesso condotte in modo frettoloso
  • Inesperienza/mancanza di competenze dei peer-reviewers
  • Conflitti di interessi Interessi editoriali che spingono molte riviste a pubblicare forzatamente
  • Riviste predatorie che pubblicano senza peer-review

QUINDI? Le riviste dovrebbero standardizzare il processo di peer-review, i revisori dovrebbero essere competenti ed adeguatamente formati.


PER DIVENTARE REVIEWER MIGLIORI: PERCORSI DI FORMAZIONE DEDICATI

Esistono dei percorsi iper-specialistici che consentono di acquisire competenze maggiori in ambito di peer-review. Dal momento che sto svolgendo peer-review per numerose riviste in ambito biomedico (potete consultarle QUI), ho partecipato al bando di selezione ed ottenuto un posto per partecipare a “Peerspectives”, corso organizzato dall’Institute of Public Health di Berlino in collaborazione con il BMJ.

Il corso, della durata di un semestre, vuole approfondire la peer-review e tutto ciò che circonda la fase di pubblicazione di un articolo scientifico. Il bando di selezione per il corso, riservato a dottorandi e post-doc, verrà riproposto anche nel secondo semestre del 2022, per chi fosse interessato suggerisco di seguire su Twitter @IPHBerlin o sul sito dedicato.

Non lasciatevi sfuggire l’occasione!

Rimani aggiornato in ambito di EBP

  Posts

1 2 3 7
Settembre 6th, 2021

IL PROCESSO DI PEER-REVIEW: conosciamolo meglio

Cosa si intende per Peer-review? Quali tipologie esistono? Come può questo processo influenzare il corpo delle evidenze? SCOPRIAMOLO INSIEME! IL […]

Agosto 14th, 2021

APPROFONDIRE LA PROGNOSI: spunti e letture di approfondimento

Spesso ai corsi mi viene chiesto come poter farsi amico il concetto di prognosi e ciò che ad esso è […]

Agosto 5th, 2021

COSA SONO I PREDATORY JOURNALS?

Vengono definiti “Predatory Journals” quelle riviste che pubblicano articoli “scientifici” senza un adeguato processo di revisione tra pari e che […]

Luglio 22nd, 2021

TOOL GRATUITI ONLINE: per revisioni sistematiche (e non solo)

Per quanti ancora non lo conoscano, da qualche anno un’organizzazione composta da esperti in ambito di sintesi delle evidenze, chiamata […]

Luglio 12th, 2021

DISSEMINARE LE EVIDENZE: 5° Live su esercizio e disfunzioni del pavimento pelvico

Nuova serata programmata! Ci incontreremo di nuovo Martedì 20 Luglio 2021 ore 21.15, sempre in diretta sulla mia pagina facebook […]

Luglio 5th, 2021

LO SPIN NELLA RICERCA SCIENTIFICA: un fenomeno a cui prestare attenzione!

AVETE MAI SENTITO PARLARE DI “SPIN” NELLA RICERCA? Nella letteratura scientifica, lo spin si riferisce al modalità con cui alcuni […]

Luglio 4th, 2021

PROMID: Un nuovo database potenzialmente utile

I ricercatori della McMaster University hanno recentemente pubblicato una survey sistematica con lo scopo di raccogliere tutti i valori di […]

Giugno 12th, 2021

ATTENZIONE: Cambio di data per la LIVE Facebook su patologie di spalla

La nuova data è MARTEDì 22 GIUGNO, sempre in orario 21.15! A causa di impegni improrogabili, abbiamo dovuto slittare di […]

Giugno 8th, 2021

DISSEMINARE LE EVIDENZE: 4° Live su disordini muscolo-scheletrici di spalla

Nuova serata programmata! Ci incontreremo di nuovo Martedì 22 Giugno 2021 ore 21.15, sempre in diretta sulla mia pagina facebook […]

Giugno 1st, 2021

NUOVA PUBBLICAZIONE! Fattori prognostici nella chirurgia di spalla. Quale ruolo dell’elaborazione centrale del dolore?

Con grande orgoglio condivido un’altra nostra revisione che è stata pubblicata nei giorni scorsi. Parliamo sempre di spalla, questa volta […]